Cittadinanza Italiana 2018: Nuova Legge

Attualmente sono pendenti circa 300.000 richieste di cittadinanza italiana.

Cos’è cambiato con la Nuova Legge? In data 5 ottobre 2018 è entrato in vigore il Decreto Sicurezza, chiamato anche Decreto Salvini oggi convertito in legge.

La cittadinanza italiana ha subito importanti cambiamenti dalla nuova legge. Vediamo insieme quali.

Cittadinanza Italiana 2018: nuova legge e ultime novità

A seguito della riforma, le modifiche in merito alla cittadinanza italiana sono le seguenti:

  • Il termine massimo per la conclusione dei procedimenti di cittadinanza è ora di 48 mesi (4 anni) dalla presentazione della domanda di cittadinanza italiana
  • Il pagamento per la presentazione della domanda è ora di € 250,00 (la marca da bollo da 16€ è sempre dovuta)
  • sono stati estesi i casi di revoca della cittadinanza italiana per reati particolarmente gravi
  • è stato introdotto l’obbligo della conoscenza della lingua italiana. Per chi è titolare di permesso soggiorno UE con carta di soggiorno, sarà sufficiente la presentazione del titolo, altrimenti sarà necessario un certificato che attesti la conoscenza della lingua italiana

CONTATTA LO STUDIO

(il primo appuntamento è gratuito)

Cittadinanza Italiana 2018: nuova legge per matrimonio

In passato, decorsi i 2 anni come termine massimo, le domande di cittadinanza italiana per matrimonio non potevano essere più rifiutate se non in caso di pericolo per la pubblica sicurezza.

Attualmente, con la nuova legge, i termini massimi per la conclusione del procedimento sono 48 mesi come per qualsiasi altra tipologia di domanda. La pubblica amministrazione potrà sempre rigettare la domanda.

NON C’È PIÙ TEMPO DA PERDERE

(fatti dare una mano)

Ultime notizie per la cittadinanza italiana

La nuova legge in materia di cittadinanza italiana riguarda anche tutte le cittadinanze pendenti al momento dell’entrata in vigore della riforma per quanto riguarda i termini massimi di conclusione del procedimento.

Questo significa che la nuova legge si estende anche a tutte le domande di cittadinanza già presentate.

L’aumento della tassa ad  250 € invece, riguarda solamente le domande presentate dopo il 5 ottobre 2018.

Da quando è entrata in vigore la legge, stiamo assistendo a moltissimi rigetti illegittimi. La pubblica amministrazione si è sentita legittimata a rifiutare le domande anche per motivi irrilevanti.

Solo ricorrendo al nostro studio, formato da avvocati esperti in materia di immigrazione, diventare italiani  sarà ancora possibile.

CONTATTA LO STUDIO

(il primo appuntamento è gratuito)

Lo Studio Legale Tosi & Sacchi è a Milano in Via Tonale, 22 (a due passi dalla stazione centrale di Milano).

Se vuoi diventare cittadino italiano nel minore tempo possibile ed evitando rigetti o ritardi ingiustificati rivolgiti al nostro studio.

Se vuoi fissare un appuntamento in merito alla tua pratica di cittadinanza italiana contattaci.